8 utili suggerimenti su iPhoto per Mac OS X che probabilmente non conoscete

iPhoto è l’equivalente di iTunes per la gestione delle foto e viene preinstallato su Mac OS X Lion 10.7. L’applicazione è progettata per rendere più facile trasferire e organizzare le foto tra iPhone e Mac, la propria fotocamera e, in generale, tutte le vostre immagini. Tuttavia, iPhoto non è solo un organizzatore di foto; è ricco di funzionalità e può essere utilizzato per fare molto di più. La caratteristica fondamentale dell’applicazione rimane, naturalmente, il suo archivio, che, come quello di iTunes, è eccellente. Per i principianti e per gli utenti anche con esperienza, iPhoto richiede tempo per essere padroneggiato, e ci sono parecchie problemi comuni che i principianti devono affrontare. Questo post risolve tutti quei problemi per iPhoto 11, versione 9.2.1. Per verificare quale versione avete, andare su Informazioni su iPhoto nel menu di iPhoto.

Aprire la propria libreria iPhoto nel Finder

 

Prima di dirvi come aprire la libreria di iPhoto nel Finder, sappiate questo: la manomissione di questa libreria o la rimozione/ aggiunta di foto tramite il Finder non è mai una buona idea. Potrebbe essere necessario aprirlo per risolvere qualche problema, ma anche questo solo se siete particolarmente qualificati. La ragione di questo è il fatto che, mentre la libreria di iTunes ha le canzoni classificate secondo album ecc, le foto hanno molte più informazioni e non possono essere scaricate nuovamente se accidentalmente vengono smarrite o cancellate (siete stati avvertiti!). Per aprire la libreria iPhoto nel Finder, passare alla cartella di immagini, e si vedrà la libreria iPhoto. Farvi clic su e dal menu di scelta rapida, selezionare View Package Contents per entrare clandestinamente nella libreria di iPhoto. La cartella Masters è dove si trovano tutte le foto originali. Esse sono classificate in sotto-cartelle secondo giorno, mese e anno.

 

Impedire ad iPhoto di avviarsi quando la fotocamera è collegata

 

iPhoto non compare magicamente solo quando si connette il proprio iPhone; è ideato anche per importare e organizzare le foto dalla fotocamera. Tuttavia, poiché la fotocamera non limita in lettura/scrittura le foto come l’iPhone, è possibile utilizzarla più liberamente. Il solo problema è che iPhoto si apre ogni volta che si collega la fotocamera. Per disattivare questo comportamento, andare alle preferenze di iPhoto e dal menu a discesa Connecting camera opens, selezionare No application  (o qualsiasi altra applicazione che si desidera impostare come predefinita per la propria fotocamera).

 

Copiare le foto da iPhoto in un’altra cartella

 

Poiché non si deve mai, nemmeno in un milione di anni, pasticciare con la libreria di iPhoto, ma si vuole magari accedere ad una particolare foto da iPhoto, tuttavia, è possibile copiarla sul desktop o in qualsiasi altro luogo semplicemente selezionando quelle che si vuole e trascinarle e rilasciarle in qualsiasi cartella.

 

Eliminare e rimuovere in modo permanente le foto in iPhoto

 

Se si sta appena iniziando a imparare ad usare iPhoto, una delle prime cose da notare è che iPhoto ha il suo Cestino. Le foto che si eliminano da iPhoto vanno in questo cestino, e a meno che non venga svuotato, continuano a risiedere sul disco rigido. Svuotare il cestino di sistema anche ha alcun effetto su questo. Per svuotare il Cestino di iPhoto, tutto quello che si deve fare è Ctrl + clic sull’icona del cestino nella sidebar di iPhoto o usare il pulsante Empty Trash in alto a destra, e tutte le immagini verranno rimosse in modo permanente. Come per il Cestino di sistema, è possibile rimuovere selettivamente le immagini.

 

Spostare la libreria su un percorso diverso o un’unità esterna

 

Spostare la libreria di iPhoto era un processo un po’ fastidioso in iPhoto 6 o 8, ma è questione di un semplice drag & drop in iPhoto 11. Mentre l’accesso alla libreria è qualcosa di simile al maneggiare una bomba, spostarla in un’altra cartella o in un’unità esterna è semplice. Assicurarsi di chiudere iPhoto in primo luogo, poi andare nella cartella Immagini e trascinare la libreria iPhoto in qualsiasi cartella che si desidera, anche su un disco esterno. Avviare la libreria di iPhoto dalla sua nuova posizione e iPhoto registrerà automaticamente la modifica.

 

Creare più librerie di iPhoto

 

Si può essere le persone più organizzate del mondo, ma c’è ancora una possibilità di mescolare le foto personali con le immagini e foto di lavoro. Se si utilizza lo stesso Mac a sia in ufficio che a casa, si potrebbe desiderare di creare librerie separate per garantire che i due mondi non si scontrino mai e causino imbarazzi evitabili. Per creare più librerie iPhoto, chiudere l’applicazione se è in esecuzione e tenere premuto il tasto opzione quando lo si riavvia. Fare clic su Create New e denominare la nuova libreria nel modo migliore per riconoscerla facilmente. Per caricare una libreria diversa, seguire la procedura quando si fa partire iPhoto, ma invece di creare una nuova libreria, sceglierne una da caricare da quelle elencate.

 

Impostare un’immagine come sfondo del desktop

 

Supponendo che si abbia una foto davvero sorprendente che è stata importata in iPhoto e che piacerebbe utilizzare come sfondo del desktop, basta una rapida visita alla sezione Desktop & Screensaver  nelle preferenze per capire che non è possibile accedere alle foto nella libreria iPhoto. Per impostare un’immagine dalla libreria di iPhoto come sfondo del desktop, selezionarla e andare su Share > Set Desktop.

 

Comprimere e ridimensionare un’immagine

 

E’ impossibile ridimensionare le immagini RAW nella libreria di iPhoto e sostituirle con la versione compressa. Tuttavia, si può esportare qualsiasi immagine, comprimerla e ridimensionarla. Selezionare un’immagine da comprimere e ridimensionare. Se si preme Command + I, si otterrà una breve panoramica delle proprietà dell’immagine. Andare su File > Export, salvare l’immagine in formato JPEG e selezionare un livello di compressione dal menu a discesa della qualità JPEG. Dal menu a discesa della dimensione, selezionare quella personalizzata, definire la larghezza o l’altezza dell’immagine e fare clic su Export. L’immagine verrà compressa e ridimensionata. È possibile poi importare l’immagine in iPhoto e cancellare quella più grande, se si vuole, ma assicurarsi di non aver bisogno dell’originale prima di eliminarla.

 

Abituarsi ad iPhoto richiede un po’ di tempo, ma il programma è eccellente in quanto organizzatore di foto. Se si scattano un sacco di foto, sia con il proprio iPhone o con la macchina fotografica, questo è un’app che è indispensabile imparare. Ci sono fastidi che avete sperimentato quando utilizzate iPhoto? Fateci sapere nei commenti e condividete quanto avete appreso con noi.

Ti è piaciuto l'articolo?

  • Si, mi piace! --------------------->
  • No, non sono d'accordo perchè... -->

One Response to “8 utili suggerimenti su iPhoto per Mac OS X che probabilmente non conoscete”

  1. Gaetano

    giu 27. 2012

    Salve,con l’ultimo aggiornamento di Iphoto,quello alla 9.3 quando faccio lo zoom e la funzione ritocca,(quella con il cerchietto sul puntatore per capirci),subito dopo aver cliccato e corretto la foto, l’immagine si sfoca paurosamente; non permettendo di capire l’esito del ritocco.L’unico modo è riportare la foto alle dimensioni di prima, cioè piccole e ingrandire un’altra volta,mentre prima non lo faceva.Qualcuno ha notato questo bug?
    Grazie
    Macbook Pro 13 pollici dual core (2010)

    Reply to this comment

Leave a Reply