AirStream Media Player: inviare video & foto in streaming da iOS a PC Windows tramite AirPlay

Se avete un iPhone, iPad o iPod Touch su cui gira iOS versione 4.2 o successiva, dovreste probabilmente sapere che non è necessario acquistare un dispositivo di ricezione con tecnologia AirPlay per utilizzare la loro caratteristica AirPlay integrata.

Nonostante ci siano già un paio di soluzioni per Mac (ad esempio AirPlayer e AirServer), gli utenti con i computer Windows non devono disperare. Così come Shareport4w per Windows, Air Stream Media Player crea dei flussi multimediali dal vostro dispositivo iOS al vostro PC con Windows in una rete WiFi condivisa.

Ma mentre il primo manda in streaming solo la musica, Air Stream supporta i flussi dei video (questo include i video di YouTube) e delle foto. Qual è il punto? Niente fili e niente tempi di attesa per la sincronizzazione del vostro dispositivo – ecco cosa.

La prossima volta che un vostro amico vi viene a trovare con il suo iPhone per farvi vedere le foto di un’escursione, ad esempio, non occorre collegare il dispositivo, inserire il suo ID Apple e aspettare che si sincronizzi,  solo per visualizzare un paio di foto e a pochi minuti di video registrato.

Impostare Air Stream è estremamente facile. Basta semplicemente scaricare l’archivio ZIP (dal link fornito alla fine dell’articolo), decomprimerlo ed eseguire AirStreamPlayer.exe. Una volta fatto questo, si dovrebbe vedere l’icona AirPlay apparire accanto i pulsanti “condividi” ed “elimina” all’interno della cartella “Foto” e accanto ai controlli del lettore all’interno delle applicazioni Video e YouTube del vostro dispositivo. Selezionandola e scegliendo il computer di destinazione dall’elenco dei dispositivi che apparirà, il gioco è fatto. Ricordate però che il vostro computer e il dispositivo iOS dovranno essere collegato alla stessa rete WiFi.

Per impostazione predefinita, Air Stream utilizza Quicktime per riprodurre i video. Se non è presente Quicktime installato, verrà automaticamente passate a Windows Media Player. Il successo della riproduzione del video, nel suddetto caso, dipenderà dai codec video installati sul vostro computer. Anche se il sistema dispone di Quicktime installato, tuttavia, è possibile passare manualmente a Windows Media Player dal menu File -> Utilizza Windows Media Player. È anche possibile impostare una opzione affinchè l’applicazione possa passare a fullscreen appena un video inizia ad essere mandato in streaming.

YouTube in streaming non sembra ancora in grado di funzionare con l’iPad 2 (sul quale è in esecuzione iOS 4.3.3) quando Air Stream viene configurato per utilizzare Quicktime per la riproduzione video. Passare a Windows Media Player sembra però risolvere il problema. Come indicato dallo sviluppatore infatti, l’applicazione deve ancora essere aggiornata rispetto ai cambiamenti che possono essere stati introdotti allo streaming da applicazione nella versione 4.3 e successiva di iOS. Questo può essere la causa del problema suddetto. Lo streaming dei video memorizzati sul dispositivo, tuttavia, sembra funzionare senza problemi sia con Quicktime che con Windows Media Player.

Durante lo streaming delle foto (o di una presentazione) dal proprio dispositivo, è possibile salvare singole foto sul computer selezionando l’opzione “Salva immagine con nome”, una funzione abbastanza utile.

Air Stream Media Player richiede il framework .NET v 3.5 o superiore e Bonjour per essere installato sul vostro sistema. Si consiglia inoltre di installare Quicktime (se già non lo si ha) per evitare problemi nella riproduzione dei video. Per scaricare l’applicazione cliccate qui.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>