Come scaricare le APK delle app dal Market Android sul proprio computer con APK Downloader

Alcuni produttori di dispositivi mobili con piattaforma Android (Amazon e Barnes & Noble, per esempio) progettano delle loro varianti del sistema operativo senza l’Android Market, costringendo gli utenti ad un numero limitato di apps nei loro archivi di applicazioni nativi. Si può sempre installare applicazioni di propria scelta su un dispositivo in cui l’Android Market è disponibile, estrarre le loro APK e trasferirle su tali dispositivi, ma perché fare tutta questa fatica quando è possibile utilizzare APK Downloader, un’estensione per Google Chrome che consente di scaricare le APK dall’Android Market direttamente sul proprio desktop.

L’estensione sembra ignorare qualsiasi restrizione riguardante la posizione o il dispositivo, consentendo di scaricare facilmente tutte quelle apps che non sono ancora disponibili per la propria regione, o provare a utilizzare quelle che sono presumibilmente incompatibili con il proprio dispositivo. APK Downloader si è diffuso nella blogosfera un paio di giorni fa, subito dopo che lo sviluppatore lo ha ritirato, temendo che potesse essere utilizzato per la pirateria di app a pagamento. Fortunatamente, per gentile concessione della persuasione di alcuni utenti, lo sviluppatore ha ora rilasciato una nuova versione dell’estensione che permette di scaricare soltanto le app gratis.

Quella qui di seguito è una guida semplice, passo per passo, per impostare correttamente APK Downloader. Non allarmatevi per la lunghezza o la quantità di screenshots; il processo è abbastanza semplice. Se avete bisogno di caricare manualmente le app dell’ Android Market sul vostro dispositivo, allora avrete bisogno delle informazioni riguardo un account Google e l’ ID dispositivo di uno smartphone o tablet Android regolare (con Gapps).

 

      1. Lanciare Chrome, scaricare e installare APK Downloader dal sito dello sviluppatore. Un form intitolato Options dovrebbe apparire in una nuova scheda, appena dopo aver fatto clic su Install.
      2. Se un messaggio di errore che chiede di attivare gli avvisi di errore SSL viene visualizzato sopra il form di login, creare un nuovo collegamento di Google Chrome, fare clic su di esso e scegliere Proprietà dal menu di scelta rapida (su Windows).
      3. Nel campo Target, inserire uno spazio seguito –ignore-certificate-errors subito dopo chrome.exe . Il testo alla fine dovrebbe ora essere:
        chrome.exe --ignore-certificate-errors
      4. Una volta fatto, riavviare Chrome, questa volta avviandolo tramite la scorciatoia appena creata. L’errore dovrebbe ora essere stato rimosso.
      5. Si dovrebbe già avere l’indirizzo (Email) e la Passwordper l’account Google (o gli account) registrato sul proprio dispositivo Android. Per conoscere invece l’ ID del dispositivo:
        • Aprire il dialer (Phone) e immettere *#*#8255#*#* per lanciare GTalk Service Monitor. Scorrere fino a trovare la stringa con l’etichetta Device ID. La stringa di 16 caratteri dopo android- è quello che serve inserire nel campo ID del dispositivo Android.
        • In alternativa, è possibile installare Device ID dall’Android Market. L’applicazione consente di visualizzare sia l’ID del dispositivo che le email registrate sul proprio dispositivo.
      6. Scegliere Login, selezionare un paese e un operatore mobile nella pagina che segue, fare clic su Save Setting e tutto sarà fatto.

Si può ora iniziare a scaricare le app sul computer senza dover accedere con il proprio account Google.

Ogni volta che viene aperta la pagina di un’app sull’Android Market, verrà visualizzata un’icona APK Downloader all’interno della barra degli URL, sulla quale fare click per scegliere di scaricare immediatamente il file APK dell’ app sul computer.

 

Nota: il passaggio 2 è applicabile soltanto sui sistemi Windows. Per le varianti della procedura adatte a Mac e Linux, e per ulteriori informazioni sull’estensione, basta dirigersi sul sito dello sviluppatore.

Ti è piaciuto l'articolo?

  • Si, mi piace! --------------------->
  • No, non sono d'accordo perchè... -->

No comments.

Leave a Reply