Controllare il proprio dispositivo Android dal desktop utilizzando AirDroid – un'applicazione gratuita di gestione remota


AirDroid è un’applicazione gratuita Android progettata da Sand Studios che consente di controllare il vostro Android e la maggior parte delle sue funzioni in remoto, ad esempio spostare file multimediali e documenti da/al vostro Android in modalità wireless, ovvero senza bisogno di una connessione USB. Esso richiede solo che sia il dispositivo Android che il computer desktop siano connessi alla stessa rete WIFI, ed è completamente gratis da scaricare e utilizzare.

I dispositivi Android (o qualsiasi smartphone moderno) sono gadget piuttosto ingegnosi. Solo un paio di decenni fa, queste cose erano oltre l’immaginazione della persona media, ma essi sono diventati parte della nostra vita quotidiana. Non tutti ne hanno uno, naturalmente, ma ormai sono diventati abbordabili per gran parte della popolazione. Così, sembra che tutti ne abbiano uno ora, sia che si tratti di un dispositivo basato su Android che iOS o qualche altra azienda. Tutto ciò ha dato all’industria dello sviluppo di applicazioni mobili una spinta impressionante e il risultato è un’app per ogni situazione concepibile. Vuoi cercare una ricetta su amaretti, una gioco strategico o scoprire quale posto offre la migliore pizza locale? C’è un’applicazione giusta, non importa quale sia il problema, e, in effetti, questo è diventato uno slogan per alcune aziende. C’è un app per fare quasi tutto quello che si vuole con il telefono cellulare o altri dispositivi mobili.

 

Così, quando abbiamo sentito parlare di AirDroid, il concetto ci ha sbalordito per un momento solo perché siamo già sommersi da applicazioni che non usiamo per la metà del tempo. Quando qualcuno dice qualcosa come “Ho trovato quest’app che mi permette di… ” iniziamo a perdere interesse a livello subconscio. Essere subissati da così tante applicazioni tutto il tempo ci rende piuttosto insensibile a loro. AirDroid, tuttavia, è stata uno di quelle che ha catturato la nostra attenzione e quindi abbiamo pensato che valesse la pena darle uno sguardo più approfondito.

Ci sono un sacco di motivi per raccomandare AirDroid come un’applicazione per accedere e gestire il proprio Android in remoto. In primo luogo, permette l’accesso attraverso una pagina web, senza dover installare nulla sul sistema desktop. Sarà necessario avere un browser web, naturalmente, ma questo è abbastanza standard su qualsiasi computer e se non ne avete uno come state leggendo questo articolo? Il processo di connessione tra il desktop e il dispositivo mobile è duplice, una volta che l’applicazione è stata scaricata e installata. È semplice e facile, costituito principalmente dall’eseguire l’app e aprire una pagina web specifica, il cui l’URL è fornito dall’app stessa. Ci si può collegare attraverso la pagina web AirDroid standard, oppure è possibile utilizzare un indirizzo IP interno. In entrambi i casi, il metodo è rapido ed efficace. Usare AirDroid, da questo punto in poi, è abbastanza auto-esplicativo. Sarà dato accesso a una speciale finestra ‘desktop’ che consente di accedere alle funzioni più importanti su Android.  Una delle cose migliori per cui usare AirDroid, per esempio, è la gestione delle apps sul dispositivo Android. Il menu per questo scopo è molto più facile e meno ingombrante rispetto l’interfaccia integrata sul dispositivo mobile. Inoltre, AirDroid permette di scaricare qualsiasi file apk dell’applicazione sul desktop per l’archiviazione come backup e inoltre mi permette di installare direttamente un’APK Android da una posizione sul desktop. Questi sono solo alcuni degli usi di AirDroid, ma c’è molto di più. Semplice, gratuito e potente sono tutti aggettivi adeguati a questo software.

Non abbiamo avuto molti problemi con l’utilizzo di AirDroid, il che è stato un bel cambiamento rispetto ad alcune delle altre applicazioni che abbiamo recensito di recente. Più evidente è il fatto che si deve avere sia il dispositivo Android che il sistema desktop sulla stessa rete Wi-Fi. Ciò limita un po’ l’utilità di AirDroid, ma se occorre un vero accesso remoto al vostro Android per motivi di sicurezza o quant’altro, ci sono altre applicazioni create appositamente per tale scopo. AirDroid sembra invece essere più un sistema di gestione di uso domestico per il propro dispositivo mobile, e questo è quello per cui bisogna usarlo. L’unico altro reale «difetto» o controindicazione è che essa occasionalmente richiede l’ ‘accesso root’ sul dispositivo mobile quando si tenta di fare cose come scattare uno screenshot di quello che accade sullo smartphone. Per coloro che non hanno familiarità con il  processo di ‘root’ e le relative implicazioni, raccomandiamo di leggere i nostri precedenti articoli sull’argomento.

AirDroid non è solo utile ma molto ben progettato. Il fatto che sia così facile da usare, combinato con la sua efficacia (si collega al primo tentativo, cosa che quasi mai accade con qualsiasi app) lo rendono un vincitore, a nostro parere. Non abbiamo notato alcun annuncio pubblicitario all’interno dell’applicazione, e se ci sono, almeno sono nascosti abbastanza bene. Avere accesso ai dati del proprio Android tramite una rete Wi-Fi è molto utile per le persone che gestiscono o spostano grandi quantità di dati, nonché per il proprietario di un Android meno esigente. AirDroid è raccomandato quindi a chiunque abbia sia un computer desktop sia un Android.

Si può scaricare AirDroid dal Google Play Store a questo indirizzo, mentre per accedere alla pagina ufficiale di AirDroid basta cliccare qui.

Ti è piaciuto l'articolo?

  • Si, mi piace! --------------------->
  • No, non sono d'accordo perchè... -->

No comments.

Leave a Reply