Finti Followers su Twitter: come fare

Finti Followers su Twitter

La vicenda su Beppe Grillo e sui finti followers ha scatenato la curiosità di tantissimi utenti: ottenere finti followers per ogni qualsiasi account Twitter sembrerebbe una prassi consolidata, spesso dettata da esigenze di mercato. Un account con molti Followers sembra attirare più l’attenzione e convincere gli utenti a seguirne i “cinguettii”, così come è importante mantenere un rapporto ottimale tra coloro che seguiamo e coloro che ci seguono (che, giocoforza, devono essere in numero considerevolmente maggiore, per dimostrare maggiore autorevolezza): in molti casi, è indispensabile, specie per finalità commerciali, mantenere alta quella che molti definiscono la Brand Reputation.

E’ davvero così semplice ottenere finti followers su Twitter?

Non è troppo difficile caricare sul proprio account un numero anche rilevante di finti followers, a patto di non esagerare, o si rischia il ban. La rete pullula di possibilità, quasi sempre a pagamento, di aggiungere finiti followers su Twitter anche nel giro di qualche ora. Provate ad esempio a visitare Fiverr, popolare sito ove gli utenti propongono servizi online per cinque dollari, e cercate “Twitter” nel form di ricerca:

Finti Followers su Twitter

Nella maggior parte dei casi, individuerete ottimi annunci per aggiungere finti followers su Twitter, che compariranno in un periodo di tempo relativamente breve (un paio di giorni, al massimo).

Oltre a Fiverr, navigando sul web potreste imbattervi in annunci relativi alla possibilità di aumentare i vostri followers. Prima di pagare, però, verificate quantomeno l’autorevolezza e l’affidabilità del venditore, per evitare brutte sorprese. Se desiderate finti followers su Twitter (combinati con utenti reali) con un software, provate TweetAdder.com

Abbiamo ottenuto finti followers su Twitter, ma come aumentarli?

Ora che avete ottenuto finti followers su Twitter, scegliete un’immagine interessante ed utilizzate il vostro account con intelligenza e ponderatezza, muovendovi con attenzione all’interno dei limiti del vostro brand. Seguite e replicate i Tweet di maggior richiamo ed utilizzate gli hashtag relativi alla vostra nicchia, e tenete conto dell’autorevolezza che avete utilizzando Klout, servizio che rilascia un punteggio ad ogni utente in base all’impatto nei Social. Con Manageflitter potrete scoprire chi non vi segue più su Twitter, chi non utilizza un’immagine nel profilo, gli inattivi, ecc., “ripulendo” le persone che seguite. E pensateci davvero bene, spesso ottenere finti followers su Twitter non serve proprio a nulla…

Ti è piaciuto l'articolo?

  • Si, mi piace! --------------------->
  • No, non sono d'accordo perchè... -->

No comments.

Leave a Reply