Guida completa al controllo di uTorrent tramite il proprio smartphone

Siete geek in movimento ed è importante tenere d’occhio i vostri torrenti quando siete lontani da casa. Oggi diamo uno sguardo a come monitorare, gestire e anche avviare i vostri download con torrent quando siete lontani dal computer.

Se desideriate tenere d’occhio i vostri torrent mentre siete in classe, al lavoro, o semplicemente ad oziare sul divano, vi spiegheremo in dettaglio come monitorare e gestire uTorrent dal vostro telefono Android, iPhone e altri dispositivi mobili, nonché da un computer remoto utilizzando un browser web standard.

Cosa occorre

 

Per questo tutorial avrete bisogno di una manciata di cose, che probabilmente avete già a portata di mano e pronti a partire. Prima di continuare controllate di avere i seguenti elementi:

  • Una copia di uTorrent installata (i fan di Transmission possono comunque continuare a leggere, molti dei passaggi e app sono all’incirca analoghi)
  • La possibilità di aprire una porta nel firewall (ad esempio tramite l’aggiunta di una regola al router domestico; approfondiremo questo successivamente)
  • Uno smartphone (iPhone e Android sono ottime scelte, con Android leggermente favorito sull’iPhone)

Questo è un tutorial flessibile. Nonostante il fatto che entreremo nel dettaglio, delineando come lavorare con uTorrent e Android, potrete facilmente adattare i passaggi per qualsiasi applicazione torrent con interfaccia web e/o qualsiasi applicazione mobile.

 

Impostazione di uTorrent per l’accesso remoto con uTorrent Remote

 

Ci sono due modi per impostare uTorrent per l’accesso remotouTorrent Remote e uTorrent Web GUI. L’opzione che scegliete dipende in gran parte su quale dispositivo si intende utilizzare per accedere all’interfaccia remota e dal fatto di utilizzare o meno un servizio di proxy per crittografare la propria attività di BitTorrent.

Il modo più semplice assoluto per attivare l’accesso remoto per uTorrent è di trarre vantaggio da uTorrent Remote. Introdotto lo scorso anno, il servizio uTorrent Remote collega il vostro client uTorrent a uTorrent.com in modo che sia possibile accedere direttamente al vostro personale client tramite il sito web di uTorrent.

Il vantaggio di questa configurazione è la sua tremenda semplicità di configurazione, poiché funziona su qualsiasi smartphone con un browser moderno e la sua interfaccia utente è pulita e facile da usare. Poiché Apple ha posto un divieto diretto contro le app per il controllo di BitTorrent sull’ App Store, questo è l’unico modo per gli utenti con un iPhone di ottenere l’accesso a un client mobile su un iPhone non sbloccato. L’aspetto negativo di questa configurazione è che utilizzando un proxy per instradare, crittografare e nascondere il proprio traffico BitTorrent ci si preclude l’utilizzo di uTorrent Remote e si ottiene solo un errore “Not Accessible” e un conto alla rovescia che va avanti all’infinito.

Se utilizzate un dispositivo iOS e/o un altro smartphone che non dispone di una buona app di controllo remoto di uTorrent (e non siete interessati all’ usare un proxy) allora è tempo di accendere il vostro client uTorrent e completare la semplice configurazione.

Eseguire uTorrent, passare alla Preferenze (o premere CTRL + P), come si vede nello screenshot qui sopra. Una volta entrati nel menu Preferenze, andare su Remote.

All’interno del menu Remote potrete vedere una casella di controllo, Enable uTorrent Remote Access. Verificare che la casella sia spuntata e quindi, nella casella Computer e Password sottostante, inserire un nome univoco del computer e una password.

Cliccare su Apply nell’angolo in basso e attendere fino a quando lo stato cambia a “Status: Accessible.  A questo punto siete collegati al sistema uTorrent Remote e siete pronti per effettuare il login utilizzando un browser per desktop o per mobile. Questa tecnica non richiede alcuna configurazione di firewall e dovrebbe funzionare perfettamente e immediatamente.

Per collegarsi al vostro cliente uTorrent da lontano usando il sistema uTorrent Remote semplicemente andate con il vostro browser desktop o mobile alla pagina https://remote.utorrent.com/. Durante la vostra prima visita verrà chiesto di creare un account (dovrete fare clic su “I have an account” dal momento che ne abbiamo appena creato uno nel client uTorrent), poi — come si vede nel bel mezzo di screenshot qui sopra — si potrà essere salutati con una semplice schermata di login. Accedete usando il nome del computer e la password creata nel passaggio precedente. Se state usando un browser mobile, si vedrà una interfaccia in stile iPhone, come vista nell’ultimo pannello. Se si accede invece da un browser desktop si ottiene una schermata simile (ma comunque semplificata) dell’interfaccia uTorrent che si vedrebbe a casa.

 

Impostazione di uTorrent per l’accesso remoto con uTorrent WebUI

Mentre la tecnica precedente, utilizzare uTorrent Remote, è ottima per coloro che non mettono al sicuro la loro attività BitTorrent con un proxy e per gli utenti di iPhone che non hanno accesso a un’applicazione per uTorrent dall’App Store, l’assenza del supporto per i proxy e il set di funzionalità minime sono una mancanza davvero grande per gli utenti avanzati. Ecco perchè la vecchia interfaccia Web UI ritorna utile. Attivando la vecchia interfaccia, è possibile utilizzare applicazioni e servizi mobili che attingono ad essa per reindirizzare l’utente verso un’interfaccia pulita da remoto.

Prima di iniziare ad analizzare le app, occorre attivare l’interfaccia Web UI. Andate nuovamente al pannello delle Preferenze (CTRL + P). Questa volta cliaccate sul menu Advanced ed espandetelo. All’interno del menu avanzato, vedrete la voce Web UI, su cui fare click. Come si vede nello screenshot qui sopra, basta mettere la spunta a Enable Web UI, immettere un nome utente, una password, lasciare deselezionato l’account guest e quindi abilitare Alternative listening port e immettere il numero di una porta aperta che si desidera utilizzare. Salvare le modifiche e tornare all’interfaccia principale di uTorrent.

A questo punto è il momento, se siete dietro un firewall software o hardware, di impostare una regola di port forwarding per l’interfaccia Web UI. Controllate la nostra guida per effettuare il port forwarding, se avete bisogno di aiuto.

Adesso, avete acceso l’interfaccia Web UI e aperto la porta del router, il che significa che potete navigare tramite qualsiasi browser web all’indirizzo IP pubblico del vostro computer di casa ed accedere, via web, al vostro cliente di uTorrent. Così, per esempio, se il vostro indirizzo IP è 123.456.789.123 e il numero di porta che avete scelto è 9292, è possibile digitare nella barra degli indirizzi http://123.456.789.123:9292/gui/ e visitare il vostro client in modalità remota. Malgrado questo sia ottimo per i browser desktop e i tablet, non è poi così pratico sui piccoli schermi che si possono trovare sugli smartphone. Per approfittare pienamente della Web GUI è necessaria un’ app per accedere all’interfaccia, rendendola agevole per l’esperienza mobile.

Gli utenti iOS hanno poca fortuna, a meno che non facciano una tra due cose: armati di un telefono jailbroken, possono scaricare l’ app uTorrent Remote da Cydia App Store, oppure, se lo sblocco è fuori discussione, utilizzare un servizio di proxy chiamato Morrent Mobile, sviluppato dalle stesse persone dietro l’app di uTorrent esclusiva per Cydia. Se siete a vostro agio nell’utilizzare un servizio proxy di terze parti per accedere alla vostra rete domestica, avrete un’accesso mobile funzionale per l’interfaccia Web UI di uTorrent.

Gli utenti Android, d’altro canto, possono saltare l’intero problema del proxy e fare il login direttamente nel loro client uTorrent utilizzando un’applicazione Android. Una delle più popolari applicazioni per uTorrent sull’Android Market è Torrent-Fu.

Torrent-Fu è ricco di funzioni, tra le quali strumenti di ricerca, feed RSS per nuovi torrenti e profili per più client torrent. Dopo aver installato l’applicazione, eseguirla per la prima volta e seguire il prompt di profilo richiesto che si apre premendo ” Go to Profiles “. Fare clic su Add Profile e inserire tutte le vostre informazioni secondo la precedente configurazione dell’interfaccia Web UI (indirizzo IP pubblico, numero di porta e password di login). Salvare il nuovo profilo e quindi, nella schermata principale, fare clic su Manage per selezionare il vostro client uTorrent casalingo. All’interno del menu Manage sarete in grado di visualizzare i dettagli dei torrent, avviarli, forzare l’avvio, sospenderli, riprenderli, rimuoverli e cancellare i dati. È possibile anche filtrarli in base a variabili come seeds, torrent in pausa, scaricati, completati e flag.

Oltre a manipolare i torrent esistenti è inoltre possibile aggiungere i torrent tramite la ricerca; Torrent-Fu può infatti eseguire ricerche su ISOHunt, MiniNova, PirateBay e KickassTorrents, così come integrarsi con gli account What.cd.

 

Che vogliate tenere sotto controllo i vostri torrent dal vostro telefono Android, dal vostro iPad o dare soltanto una sbirciatina o due furtivamente dal lavoro, adesso siete in grado di monitorare e gestire la vostra esperienza di torrent in remoto.

Ti è piaciuto l'articolo?

  • Si, mi piace! --------------------->
  • No, non sono d'accordo perchè... -->

No comments.

Leave a Reply