insight marte

E’ stata una discesa perfetta quella del lander Insight su Marte: poche ore dopo ha mandato anche il primo “selfie”, sottolineando come l’area sia particolarmente tranquilla e adatta agli scopi scientifici della missione.

Insight ha anche aperto con successo i pannelli solari che gli garantiranno una lunga vita sul pianeta rosso dove svolgerà alcune attività ritenute fondamentali per conoscere la storia e soprattutto nuovi dettagli sull’attività di Marte.

La prima, grazie ad un’innovativa sonda, misurerà il calore presente nel sottosuolo: si arriverà fino a cinque metri di profondità, qualcosa di totalmente inedito considerato che fino ad oggi si era scavato di pochi centimetri. Questo dato aiuterà a capire se Marte è un pianeta ancora “vivo” e se l’acqua presente al Polo Sud sia più calda di quanto si sia ipotizzato fino ad oggi.

Insight fungerà anche da sismometro (misurerà le magnitudo dei cosiddetti “martemoti”) e misurerà le oscillazioni del Polo Nord marziano, dettaglio che aiuterà a comprendere dimensioni e composizioni del nucleo metallico.

SHARE