Il plugin WordPress per semplificare i conti: Post Pay Counter

post pay counter

Il plugin per WordPress Post Pay Counter permette di calcolare e gestire con semplicità la paga dei redattori su un blog multi-autore, computando la retribuzione per ogni post scritto a seconda delle regole definite dall’amministratore del blog. Si tratta, in sostanza, di una via estremamente semplice per pagare gli editori del vostro blog, sollevandovi dall’incombenza di sfogliare ogni mese tutti i post e stabilire la cifra totale.

L’amministratore può configurare i valori di remunerazione per i post, e immediatamente i conteggi saranno visibili nella pagina dedicata dove è possibile selezionare la modalità di visualizzazione desiderata tra generale (che mostra tutti gli autori) e dettagliata (che mostra invece un autore nel dettaglio). Ma questa non è che la punta dell’iceberg: molteplici sono le funzionalità e le caratteristiche a disposizione.

La paga per un autore, infatti, può essere calcolata in base al numero di parole di cui i suoi post sono composti oppure per il numero di visite uniche giornaliere che registra. Per quest’ultima, è inoltre possibile decidere quali visite si desidera vengano conteggiate (ospiti, utenti registrati, autori, bot).

post pay counter

Vi sono poi due sistemi di conteggio disponibili: quello a zone e quello a pagamento unico. Con il primo è possibile definire delle fasce di pagamento, dicendo, per esempio, che da 200 a 300 visite o parole la retribuzione è di € 2.00. Con il secondo, invece, ogni parola o visita ha un valore addizionale e quindi, esemplificando di nuovo, si potrebbe dire che ogni parola/visita deve essere pagata € 0.01. Anche le immagini e i commenti possono avere un valore speciale.

Le impostazioni possono poi essere personalizzate per utente, definendo valori diversi da quelli generali. Nella pagina dei conteggi, in seguito, tali impostazioni speciali potranno essere rese pubbliche o nascoste, a seconda delle esigenze, mentre gli amministratori e l’utente interessato le vedranno sempre.

Bisogna precisare che le vecchie statistiche rimangono sempre visualizzabili e, addirittura, è possibile ottenere i dati risalenti a una data precedente all’installazione del plugin. Questo accade perchè, al momento dell’installazione, Post Pay Counter analizza tutti i post presenti nel database e ne crea i conteggi.

In questo modo, nella pagina delle statistiche è possibile stabilire il periodo di cui si desiderano i conteggi senza limiti di tempo e, per qualunque problema, i conteggi possono essere rigenerati attraverso un apposito box nella pagina di configurazione (non è necessario rigenerare le statistiche per un cambio d’impostazioni).

post pay counter

Se vi sono spesso nuovi autori sul blog, la possibilità di settare una set di impostazioni di prova costituirà un’ulteriore possibilità. Queste opzioni possono essere applicate automaticamente dal plugin, basandosi sul numero di post scritti o sulla data di registrazione, oppure l’amministratore può manualmente attivare e disattivare la caratteristica.

Un’efficace sistema di permessi permette di definire quali pagine gli utenti devono essere in grado di vedere, quali conteggi devono essere loro mostrati. Questi permessi possono anch’essi essere personalizzati per utente, garantendo così una libertà maggiore a un utente ma negandolo alla maggioranza.

Tutte le statistiche disponibili possono anche essere scaricate in formato csv per consultazione offline o solo per semplice archiviazione. Al fondo di ogni pagina di conteggio, infine, è presente un box che mostra statistiche generiche a partire dal momento in cui il primo post è stato pubblicato. L’unica nota negativa è la relativa pesantezza di tali dati, che potreste quindi preferire disabilitare dalla pagina delle opzioni.

post pay counter

Da notare anche la compatibilità con le installazioni multisite di WordPress: il plugin infatti è in grado di riconoscere tali configurazioni e adattare la propria configurazione di conseguenza, fornendo conteggi separati per ogni blog.

Insomma, Post Pay Counter è il plugin per dire addio alla fatica dei conti mensili (o settimanali, che dir si voglia). Grazie ad esso, l’unica cosa di cui vi dovrete preoccupare è l’effettivo pagamento degli autori, ma le cifre saranno già pronte per voi in qualunque momento. E se non vi fidate di pagare un autore a scatola chiusa, potrete sempre visualizzare nel dettaglio la lista di post scritti e la retribuzione ad essi associata!

Comments

  1. escort says

    Ma è incredibile! Non pensavo che con word presso si potesse arrivare a tanto, addirittura contabilizzare i pagamenti degli autori… che bello

Trackbacks

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>