Installare Windows su Mac con Boot Camp: la guida completa (PARTE 1)

installare windows su mac
Installare Windows su Mac con Boot Camp è un procedimento utile per chi volesse avere, sul proprio PC Apple, una seconda partizione con un sistema operativo secondario, nel nostro caso Windows.

Mi sono cimentato nell’impresa proprio pochi giorni fa, e devo ammettere che con l’assistente Boot Camp è davvero semplice eseguire i vari passaggi. Una volta terminato il processo, il nostro Apple si avvierà normalmente utilizzando il sistema operativo scelto da noi, mentre se vorremo tramite un tasto avvieremo l’altra partizione.

Insomma, installare Windows su Mac con Boot Camp non è un procedimento poi così complicato, ma richiede 1-2 ore di lavoro ed una guida per semplificare il tutto come quella che vi proponiamo in questo articolo.

Installare Windows su Mac con Boot Camp: la guida di Ideageek passo per passo

Per chi non ne fosse al corrente, Assistente Boot Camp è un’utility presente in ogni computer Mac che ci consente di partizionare il nostro Hard Disk, in modo da dividerlo in parti uguali o a nostra scelta di dimensione e riempirlo di ciò che vogliamo, quindi musica, foto, video, programmi, giochi, o come nel nostro caso, di un vero e proprio sistema operativo secondario.

Oggi vi spiegheremo come installare Windows su Mac, parlando di Windows in generale in quanto tutti gli ultimi sistemi operativi Microsoft sono supportati (sto parlando di XP, Vista, 7).

Il procedimento richiede all’incirca dalle 2 alle 3 ore (approssimando per difetto), e si articola nel seguente modo:

  • Utilizzo dell’assistente Boot Camp con download del software per Windows (circa un’ora o un’ora e mezza)
  • Installazione del sistema operativo Microsoft sulla partizione Boot Camp (anche questo procedimento di un’ora)
  • Terminare installazione e configurare il tutto (una mezz’oretta buona)

Considerando che ho eseguito tutto ciò per la prima volta e senza una guida sotto mano, ci ho messo circa due orette e mezza per fare tutto, e il risultato è davvero ottimo. Andiamo a vedere cosa ci serve!

installare windows su mac

Cosa ci serve per installare Windows su Mac con Boot Camp?

  • Un computer Mac con processore Intel con installata la versione più recente di OS X (10.5 o successiva)
  • Un’unità disco ottico che ci servirà per le installazioni dei software, una tastiera e un mouse
  • Il CD di installazione di Mac OS X
  • Il CD di installazione di Windows (qualsiasi edizione come detto prima)
  • Assistente Boot Camp installato (reperibile in Applicazioni—>Utility) e doverosamente aggiornato all’ultima versione

Si raccomanda, prima di installare Windows su Mac con Boot Camp, di aggiornare tutti i driver presenti sul sistema Apple. Quando abbiamo tutto ciò che ci serve, possiamo partire con il processo!

Installare Windows su Mac: i primi passi da fare

Colui che ci accompagnerà passo per passo in quest’impresa sarà il nostro assistente Boot Camp, il quale farà, se si può dire, tutto per noi: all’utente rimarranno infatti solamente alcune impostazioni riguardanti la dimensione della partizione, la locazione e altro da impostare, poiché l’utility lavora quasi in automatico. Se abbiamo i requisiti necessari per questa operazione, procediamo:

Prima di tutto, apriamo l’assistente Boot Camp, reperibile in Applicazioni—>Utility sul nostro Mac OS X. All’avvio esso ci presenterà una piccola introduzione a ciò che stiamo per fare, premiamo continua e selezioniamo ciò che vogliamo scaricare.

Per installare Windows su Mac infatti occorre selezionare, tramite Boot Camp, due opzioni molto importanti: la prima è il software Boot Camp per Windows, senza il quale non potremmo svolgere moltissime funzioni all’interno del sistema operativo secondario, e la seconda funzione va selezionata solo nel caso installeremo Windows 7.

Tornando al discorso del software Boot Camp per Windows, vorrei aprire una piccola parentesi che potrebbe salvarvi dal non spuntare questa funzione compromettendo così il non utilizzo di molti hardware: una volta installato tutto ma senza aver selezionato questa scelta, ci ritroveremo un sistema Windows non in grado di riconoscere molti hardware presenti sul nostro computer Apple, la tastiera e il mouse potrebbero non funzionare, sicuramente non riusciremo a connetterci a Internet poiché non verrà rilevata alcuna scheda grafica, non riusciremo a vedere l’hard disk principale contenente il software OS X, non ci saranno consentite molte funzioni che con quel software verrebbero abilitate. Quindi io vi dico INSTALLATELO! È una piccola perdita di tempo, e questo è vero, in quanto selezionata l’opzione, ancor prima di installare Windows su Mac con Boot Camp, dovremo lasciare che l’assistente scarichi tutto il software necessario da internet (la rapidità di questo passaggio varierà anche a seconda della vostra connessione) e poi avrà bisogno di masterizzarlo su un CD o DVD (si può anche salvare sull’hard disk come file, ma lo sconsiglio: masterizzate), in quanto, terminata l’installazione di Windows, dovremo installare questo software dal sistema Microsoft.

Terminata questa piccola premessa e spiegazione della funzione, torniamo alla nostra procedura: continuiamo e ci troveremo di fronte alla scelta della dimensione della partizione. Inizialmente Boot Camp vi stabilirà in automatico 10GB, che è la quantità necessaria e minima per l’installazione, anche se potremo cambiare noi la dimensione dell’Hard Disk premendo sul piccolo pallino grigio che si interpone tra l’hard disk di Mac OS X e quello di Windows. Se vogliamo invece dividere i due in parti uguali, vi è l’apposita funzione proprio sotto al rettangolo dell’hard disk. Terminato anche questo passaggio, partizioniamo e lasciamo che l’assistente termini uno degli ultimi passaggi che ci faranno installare Windows su Mac.

installare windows su mac
Con questo abbiamo terminato i passaggi da eseguire tramite il sistema Apple: d’ora in poi ci troveremo infatti in ambiente Windows, perciò direi che a molti utenti Microsoft la situazione verrà resa molto più semplice e “famigliare”. Anche se i procedimenti adesso sono semplicissimi e conosciuti, andiamo comunque a vederli per bene.

Continuiamo nell’installare Windows su Mac con Boot Camp: finalmente ci troviamo in ambito Windows

Dopo aver partizionato l’Hard Disk quando ancora siamo su Mac ed aver premuto “Inizia installazione”, il nostro computer si riavvierà per passare in automatico al caricamento dei file di Windows. Non mi è sembrato opportuno dirlo, ma va certamente inserito il disco di Windows nell’unità ottica. Potete farlo anche al primo passaggio, e nel caso non lo abbiate fatto tranquilli, Boot Camp vi ricorderà di inserirlo e poi vi lascerà installare.. Senza quello non si va avanti :D

Attendiamo il riavvio del computer e automaticamente sarà avviato il caricamento di file necessari per installare Windows su Mac. Abbiamo due casi a seconda del SO che vogliamo installare:

  • Abbiamo detto che è possibile installare Windows su Mac parlando in generale, ovvero qualsiasi tipo di sistema operativo Microsoft, ed è vero, solo che in questo passaggio abbiamo due diversi procedimenti differenziati, in fondo, solo da un punto di vista grafico. La schermata di Windows XP verrà presentata sotto forma di uno sfondo blu con i vari Hard Disk, per installare il sistema operativo selezioniamo la Partizione Boot Camp e premiamo ENTER per installare.installare windows su mac
  • Il secondo caso è, ovviamente, quello di Windows Vista e Windows 7, che hanno grafica molto simile e più moderna. Anche qui abbiamo da scegliere la partizione Boot Camp, anche se potrebbe arrivare un avviso che indica l’impossibilità di effettuare l’installazione, questo perchè la formattazione del disco eseguita dal Mac potrebbe non essere valida. A questo punto cosa fare? Semplice, selezionare il disco e premere Formatta (tra le opzioni sotto), attendere qualche istante e cominciare con l’installazione premendo Avanti.installare windows su mac

 

Continuate a leggere la guida su come Installare Windows su Mac! SECONDA PARTE

 

Comments

  1. Asdera says

    Scusami ma per scaricare il software di supporto per Windows quanto ci vuole? No perché sono 2 ore e mezza che sta neanche a metà della barra di download :(

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>