nasa

L’1 ottobre 1958 la NASA divenne ufficialmente operativa. Il 29 luglio dello stesso anno il presidente Eisenheuer firmò il National Aeronautic and Space Act, per concentrarsi sul programma spaziale e mettersi al passo coi sovietici.

Il Progetto Mercury inaugurò l’epopea dell’agenzia spaziale americana, con l’obiettivo di mandare in orbita una capsula con all’interno i primi astronauti. Sono stati compiuti ovviamente passi da gigante in questi 60 anni e gli obiettivi sono drasticamente cambiati.

Ad oggi la NASA sembra volersi concentrarsi soprattutto su due macro-aree. La prima riguarda la realizzazione del Gateway, una base in orbita lunare che potrà avere una duplice funzione: missioni robotiche sul nostro satellite naturale (col ritorno dell’uomo previsto per il 2030) e una sorta di base per missioni nello spazio profondo (compreso il tentativo di portare esseri umani su Marte).

Resta poi viva la ricerca di civiltà extraterrestri, con la costruzione di nuovi e più efficaci telescopi da mandare, anche in questo caso, in orbita.

SHARE