Mozilla intende rimuovere la favicon dalla barra degli indirizzi su Firefox

Jared Wein ha fatto un annuncio a nome di Mozilla, due giorni fa, riguardo ai piani della società sul rimuovere prossimamente la favicon dalla barra degli indirizzi del browser Firefox. Gli utenti di Firefox Nightly che eseguono le più recenti versioni di sviluppo del browser, già notano come la favicon sia stata rimossa nelle loro versioni.

Ci si potrebbe ora chiedere perché Mozilla ha pensato che potesse essere una buona idea rimuovere la favicon dalla barra degli indirizzi. Le favicon standard, del resto, aiutano gli utenti a individuare i vari siti web, e non c’è nulla di sbagliato in questo. Ma esse diventano comunque un problema quando dei siti malevoli falsano l’icona che caratterizza i siti sicuri e la mostrano agli utenti per far loro credere che il sito utilizza una connessione protetta.

Questo non dovrebbe essere un problema per gli utenti esperti, dato che è evidente dal protocollo https nella barra degli indirizzi se un sito sta davvero utilizzando una connessione protetta con SSL o no. Gli utenti meno esperti, d’altro canto, possono avere difficoltà distinguere i falsi siti web sicuri dai siti web realmente protetti.

Il browser distinguerà dunque i certificati SSL nel seguente modo:

i siti web che utilizzano certificati SSL con Extended Validation avranno ora un lucchetto verde accanto al nome certificato del proprietario dell’organizzazione.

i siti web che utilizzano certificati SSL senza Extended Validation mostreranno un lucchetto grigio. Il reale hostname non verrà più visualizzato accanto al lucchetto. Questa informazione è ridondante con l’attuale messa in risalto del reale hostname nell’indirizzo del sito web.

i siti web che non utilizzano certificati SSL o hanno contenuto misto torneranno alla classica icona a forma di globo.

Se si guarda al modo in cui le informazioni sono presentate, si noterà che diventa piuttosto difficile individuare le differenze al primo colpo d’occhio. Soprattutto le certificazioni SSL senza Extended Validation e i siti web con contenuto misto o nessun certificato SSL sembrano molto simili.

Firefox attualmente utilizza dei colori per distinguere i diversi tipi di connessioni, che, con l’eccezione del testo verde durante la connessione a siti web che utilizzano certificati SSL con Extended Validation, non saranno più implementati nel browser. Mozilla sta attualmente discutendo piani per rendere più scura l’icona con il simbolo del lucchetto, per renderla più distinguibile dall’icona a forma di globo.

La rimozione delle favicon andrà ad influire anche su altre funzionalità. Non sarà più possibile, per esempio, trascinare e rilasciare la favicon sul desktop o su un un altro posto all’interno del browser (per esempio per creare velocemente un segnalibro). Mozilla prevede di rilasciare le modifiche per il canale Release verso metà luglio.

Ti è piaciuto l'articolo?

  • Si, mi piace! --------------------->
  • No, non sono d'accordo perchè... -->

3 Responses to “Mozilla intende rimuovere la favicon dalla barra degli indirizzi su Firefox”

  1. Krokko

    apr 29. 2012

    Tutto questo mi perplime non poco: due funzionalità in meno su una versione nuova? E perché mai?
    Penso che per la questione delle favicon, che ha un senso, dovrebbero però lasciare la possibilità di scelta all’utente.
    E non capisco proprio perché togliere la possibilità di trascinare il link sul desktop, molto utile e pratica.

    Reply to this comment
  2. Claudio

    apr 29. 2012

    A parte che la differenza tra un sito senza certificato e un sito con certificato senza extended validation si nota poco, secondo me non ha senso eliminare la favicon dalla barra degli indirizzi. Invece di andare avanti si va indietro, mah..

    Reply to this comment
  3. Giovanni

    giu 12. 2012

    Concordo con Krokko e Claudio, queste “innovazioni” di Firefox mi lasciano piuttosto dubbioso dal punto di vista della sicurezza… lucchetti grigi, verdi o simil-pianeti, non capisco se la volonta’ sia quella di facilitare la verifica da parte del singolo cliente o se, piuttosto, lo si vuole confondere cosi’ tanto da portarlo a non controllare piu’ se un sito e’ sicuro o meno :/ per questo motivo resto con Chrome, che perlomeno mi sembra IN LINEA DI MASSIMA piu’ corretto e comprensibile ;)

    Reply to this comment

Leave a Reply