Quello che non ci piace di Windows 8

In 5 cose che ci piacciono di Windows 8 abbiamo elencato cinque caratteristiche del prossimo sistema operativo di Microsoft che ci piacciono molto. Se leggete quell’ articolo avrete notato che quelle caratteristiche sono tutte correlate al “desktop”. Non hanno nulla a che fare con la nuova interfaccia utente Metro di Windows 8, e questo per un motivo ben preciso.

L’interfaccia utente Metro, nella sua forma attuale, è qualcosa che non abbiamo alcuna intenzione di utilizzare. Possiamo comprendere come quella interfaccia utente dia il meglio su tablet, dispositivi touch e forse anche netbook e altri dispositivi a bassa risoluzione.

Sul un PC desktop, però, sembra quasi aggiungere “peso” al flusso di lavoro. Così com’è ora, per default il sistema operativo si avvia con l’interfaccia utente Metro ogni volta che si fa partire il Windows 8. Ci sono grossi pulsanti (Microsoft li chiama Tiles) che lanciano applicazioni, siti Web o informazioni varie, e in pratica, è come un launcher a schermo intero.

E’ possibile digitare del testo per lanciare applicazioni che non vengono visualizzate come tiles, ma questo metodo non è molto intuitivo e lascia prevedere un aumento delle richieste di supporto tecnico, quando il sistema operativo verrà rilasciato al grande pubblico. Occorre infatti cambiare la visualizzazione in modalità “desktop” per poter ottenerla definitivamente, dato che è la modalità in cui si avvierà Windows 8 se è stata l’ultima utilizzata prima dello spegnimento.

Ecco quindi gli elementi di base con i queli abbiamo avuto qualche difficoltà:

  • Come passare tra le app (si sposta il mouse al bordo sinistro dello schermo e si possono esaminare tutte agendo sulla rotellina del mouse).
  • Come chiudere le app (non ne abbiamo idea)
  • Come aggiungere applicazioni della nuova interfaccia utente di avvio, Metro (digitare il nome dell’app, fare clic destro su di essa nell’elenco dei risultati della ricerca e selezionare Pin)
  • Come rimuovere certe app dall’interfaccia utente (fare click col pulsante destro del mouse e selezionare Unpin o Uninstall, a seconda del tipo di programma)
  • Come accedere ai Menu di avvio standard (per risolvere basta seguire questa guida, ma le app Metro verranno disattivate)
  • Come rimanere sul desktop e non tornare all’interfaccia Metro (ricordate, non c’è nessun Menu start, e non è possibile utilizzare il tasto Windows )
  • Come spegnere Windows 8 (premere Alt-F4 quando non vi sono finestre aperte in modalità desktop)

Presumiamo che utenti meno esperti possano avere ancora più problemi con il nuovo design e layout di quanti ne abbiamo riscontrato noi. Il principale problema attualmente è l’interfaccia utente Metro. Sappiamo già che noi e molti altri non la utilizzeranno, e speriamo che Microsoft preveda di aggiungere delle opzioni per disattivare Metro e rimanere con il classico desktop tutto il tempo.

Questo non è una questione di adattamento. È solo che certi tipi di lavoro richiederanno più tempo per il loro completamento se l’interfaccia utente abilitata è Metro. In effetti, qual è la differenza (a parte quella visiva) tra un utente che visualizza i collegamenti alle applicazioni e alle funzionalità tramite l’interfaccia Metro e il classico desktop con scorciatoie, elementi appuntati sulla barra delle applicazioni e il menu di avvio?

Magari, potremo essere forse di parte, dato che abbiamo lavorato con il classico desktop per lungo tempo. Occorre dare una chance al sistema operativo definitivo, quando uscirà. In primo luogo magari in una transizione con dual boot, e più tardi forse come sistema operativo principale.

Microsoft ha ancora tempo per accontentare tutti. Gli utenti che abbracciano il cambiamento e pensano che Metro UI sia abbastanza funzionale, e anche coloro che pensano che esso li rallenterà nelle loro attività quotidiane.

Ci piacerebbe davvero a leggere le vostre opinioni su questo argomento.

Comments

  1. Alex says

    Ma l’interfaccia non potevano lasciarla come quella di Windows Seven << ? Perchè devono complicarci la vita rendendo il tutto simile a Linux (intendo, come aggiungere un semplice file .txt visto che l'interfaccia sarà una sotto-specie di grosso launcher ?)? E poi, per chi volesse tornare alla vecchia interfaccia, è disponibile uno Skin Pack stile Windows 7 oppure sceglierlo tramite qualche menù ?

  2. Alex Pailloni says

    Detto terra terra, ora come ora è inusabile…. Per spegnere senza scorciatoie della tastiera bisogna andare su impostazioni… Una cosa veramente stupida… Windows 8 ora come ora fa schifo… Almeno Linux, con Ubuntu e l’UI Unity, l’interfaccia è facilmente usabile sia su tablet che su normali computer. Chissà come andrà, ma le basi di partenza non le vedo buone….

  3. dirant says

    per spegnere il computer basta dirigere il mouse all’angolo in basso a sinistra, selezionare settigs, dal menù verde selezionare power e poi shut down
    che bravi osservatori…
    per chiudere le app c’è bisogno per forza di un tablet…
    google non è velenoso, usatelo ogni tanto…

  4. Gianfranco says

    Ecco i tipici signori che criticano winzozz e poi si lamentano. Critiche su Windows come sistema sempre uguale, mai aggiornato, instabile, etc.. Non solo Windows 8 segna un cambiamento di architettura software epocale ma sono anche riusciti a condensare in un unico sistema operativo l’aspetto desktop e mobile. Windows 8 da la possibilità di usare il sistema come se fosse windows 7 soltanto che per migliorarne le prestazioni a livello di memoria e “prontezza” del sistema hanno dovuto usare accorgimenti tipici dei sistemi linux.
    E poi Windows 7 dominerà la scena ancora per moltissimi anni. MS non è stupida che il successo di win7 non può essere oscurato da windows 8; tuttavia è la sua naturale evoluzione soprattutto se pensate che il flusso di lavoro tra desktop e tablet si va sempre più affinando. Su un Ipad devo installare Itunes e usare un PC per aggiornarlo come si deve. Con windows 8 questo non sarà necessario. Non solo gli asus eepc hanno venduto molto montando su risicate risorse hardware un sistema operativo win7 (senza contare l sporcate che ci mettono loro). MS continuerà su questa strada offrendo al pubblico giovane win 8 che con l’interfaccia metro consumerà la metà delle risorse che attualmente consuma win7. Molti dettagli tecnici andrebbero diffusi e detti. Hanno riscritto anche parte del Kernel e aggiunto il supporto per Kinect con api potentissime per il controllo dei movimenti. Che cavolo volete di più?

    • says

      @Gianfranco: ottime considerazioni, considera però anche che l’articolo è del 15 settembre 2011, quando ancora Windows 8 si presentava in uno stato embionale. Siamo ormai prossimi a testare versioni vicine a quelle definitive, aspettiamo fiduciosi…

  5. andrea says

    Mi trovo benissimo con Windows 8 (e con metro), mi piace molto di piu’ dei precedenti .
    non vedo problemi con metro… forse chi usa solo i sistemi Microsoft si trova spiazzato, ma chi (come me) per lavoro usa da macos a freebsd, passando per android e Linux, non si scandalizza per nulla….

  6. Claudio says

    Per chiudere le app, spostatevi col cursore nell’angolo in alto a sinistra del Desktop o dello Start e poi fate click col tasto destro per poi selezionare “CHIUDI”… Se avete aperto più applicazioni allora andate sempre nell’angolo a sinistra e, sempre tenendovi in quella posizione, scorrete verso giù. Vi si aprirà una colonna e da lì potrete selezionare le app da chiudere xD

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>