Ricaricare la cache del vostro browser

Ricaricare la cache

 

Vi sarà già capitato di avere problemi nella visualizzazione di un sito web, soprattutto del suo layout. Magari di un sito che avete sempre visitato senza problemi. Il consiglio che viene dato, in questi casi, è spesso quello di cancellare la cache dell’intero browser. Tuttavia questa operazione può risultare piuttosto onerosa e, inoltre, potrebbe rallentare la visualizzazione delle pagine visitate spesso. Ecco perché nella nostra guida imparerete a Ricaricare la cache di una sola pagina, cioè quella che vi dà problemi.

Ricaricare la cache: un procedimento veloce

Il procedimento che vi proponiamo per Ricaricare la cache consente di eseguire questa operazione per singole pagine grazie a semplici combinazioni di tasti e senza dover cancellare la cache di tutto il browser.

In particolare, potrete evitare di eliminare tutta la cache del vostro browser, con ovvi vantaggi. Infatti, avere a disposizione una cache per le pagine visitate più spesso riduce di molto il tempo di caricamento e consente, quindi, di ridimensionare anche il vostro traffico internet.

Per Ricaricare la cache vengono prese in considerazione due differenti tipologie di operazioni, dette di Refresh: il soft e l’hard refresh.

Ricaricare la cache: il soft refresh

Questo tipo di refresh sarà noto a moltissimi utenti internet che si occupano quotidianamente di Ricaricare la cache. Consiste, essenzialmente, nell’aggiornamento della pagina che si sta visitando utilizzando il tasto di caricamento della pagina. È il così detto F5, che viene utilizzato spesso dagli utenti dei browser per Ricaricare la cache di una singola pagina. In questo modo, il server che ospita il sito aggiornerà il suo contenuto potendo aggiungere o modificare gli elementi differenti rispetto al caricamento precedente dopo il procedimento per Ricaricare la cache.

Ricaricare la cache: l’hard refresh

Questo tipo di refresh, come dice la parola “hard” è di tipo più “massiccio”. In particolare, in questo caso, nel Ricaricare la cache, si ignora la cache già presente all’interno del browser e i dati vengono scaricati nuovamente. La nuova pagina verrà, quindi, a sostituire quella precedentemente presente nella nostra cache.

Questa modalità attraverso la quale è possibile Ricaricare la cache è differente a seconda del tipo di browser, quindi eccovi i singoli procedimenti:

1.Per Internet Explorer
tenendo premuto il tasto ctrl premete il tasto F5
tenendo premuto il tasto ctrl e cliccate il pulsante per ricaricare la pagina nella barra del browser
2.Per Mozilla Firefox
tenendo premuto il tasto ctrl e shift e premendo il tasto R
tenendo premuto il tasto ctrl e premendo il tasto F5
tenendo premuto il tasto shift e cliccando il pulsante per ricaricare la pagina nella barra del browser

3.Per Google Chrome
tenendo premuto il tasto ctrl e premendo il tasto F5
tenendo premuto il tasto shift e premendo il tasto F5
tenendo premuto il tasto ctrl e cliccando il pulsante per ricaricare la pagina nella barra del browser
tenendo premuto il tasto shift e cliccando il pulsante per ricaricare la pagina nella barra del browser
Per i sistemi Mac OS X: tenendo premuto il tasto cmd e premendo il tasto R

4.Per Opera
tenendo premuto il tasto shift e premendo il tasto F5
tenendo premuto il tasto ctrl e premendo il tasto F5
tenendo premuto il tasto shift e cliccando il pulsante per ricaricare la pagina nella barra del browser
tenendo premuto il tasto ctrl e cliccando il pulsante per ricaricare la pagina nella barra del browser

5.Per Safari
tenendo premuto il tasto shift e cliccando il pulsante per ricaricare la pagina nella barra del browser

6.Per Konqueror
premendo il tasto F5
cliccando il pulsante per ricaricare la pagina nella barra del browser

Qualora, tuttavia, il problema relativo al caricamento della pagina continui a persistere nonostante i procedimenti qui proposti per Ricaricare la cache dovrete occuparvi di cancellare tutta la cache del vostro browser. In questo modo, nella maggior parte dei casi, i problemi dovrebbero risolversi.

Tuttavia, in alcuni casi il problema potrà anche riguardare la pagina web alla fonte e non sarebbe sufficiente Ricaricare la cache. In queste casistiche non potrete farci nulla e dovrete attendere che il webmaster rimetta a posto la pagina “rotta”.

Ora che conoscete tutti i procedimenti per Ricaricare la cache potete leggere un’altra delle nostre guide!

Ti è piaciuto l'articolo?

  • Si, mi piace! --------------------->
  • No, non sono d'accordo perchè... -->

No comments.

Leave a Reply