Rilevare e rimuovere le truffe dei falsi antivirus dal proprio PC Windows

I virus del computer sono diffusi in tutte le forme e dimensioni – si va dai malware e spyware sino ai trojan e worm – ma quelli più pericolosi si nascondono dietro la facciata degli stessi antivirus che dovrebbero debellarli. Sì, è vero; forse non lo immaginavate, ma codici maligni possono anche attaccare il vostro PC sotto forma di antivirus, che vengono solitamente definiti ‘falsi antivirus’. Varie aziende fanno soldi ingannando la gente a credere che il PC è infetto da un virus (il che, nella maggior parte dei casi, non è vero) e quindi tentando di vendergli un falso antivirus (o anche una versione Pro di una già tremenda versione gratuita). Questo non solo fa male al portafoglio, ma tali applicazioni ‘antivirus’ sono veri e propri “nagware”, e disturbano seriamente il flusso di lavoro al PC, se non si compra l’applicazione completa.

Per combattere questo problema, oggi presentiamo un software chiamato Fake Antivirus Remover. Sviluppato da Trend Micro, la famosa società giapponese di sicurezza del computer, il software è progettato per aiutarvi a individuare e rimuovere le applicazioni antivirus false dal vostro sistema. Il software è attualmente nella sua versione Beta e dispone di un’interfaccia facile da usare. Trend Micro sostiene che il software può correttamente rilevare e rimuovere una pletora di falsi antivirus dal vostro computer – Additional Guard, Advanced Defender, AKM Antivirus, AlphaAV, Anticare, Antivir64, BitDefender, BlueFlare Antivirus, Bug doctor, BootCare, CleanV, Cyber Security, Data Protection, Ddos Clean, Dr, Guard, Easy Scan, HDD Fix, Infor-Safe, Malware Defense, LightClean, Privacy PC – e questo solo per citarne alcuni.

Fake Antivirus Remover rievoca l’interfaccia a tema biancorosso della società, composta da quattro schede in totale, vale a dire Scan, Quarantine, Logs e Settings. Nella scheda Scan, è possibile esaminare il PC utilizzando tre diversi metodi, che comprendono la scansione di tutti i processi, la scansione dei processi selezionati e la scansione di una finestra e rimozione dei falsi antivirus. Durante il primo avvio, è consigliabile eseguire una scansione completa, quindi fare clic su Scan All Processes per iniziare.

Ora basta aspettare che il processo finisca, il che può richiedere da pochi a diversi minuti, a seconda del numero di processi su cui il software deve eseguire la scansione.

Dopo il processo di scansione, l’applicazione presenta il numero di possibili minacce trovate. È possibile contrassegnare la minaccia e fare clic su Clean per spostarla in quarantena.

La scheda Quarantine contiene tutte le minacce già pulite o non risolvibili, oltre a tutte le informazioni sulla la data in cui la minaccia è stata trovata, il tipo di minaccia e la sua posizione sul sistema. Da qui, è possibile rimuovere o ripristinare gli elementi sospetti. Tuttavia, occorre essere cauti quando si rimuove una minaccia, dato che, a volte, lo strumento genera dei falsi positivi.

Inoltre, l’applicazione genera anche dei file di registro e li colleziona sotto la scheda Logs. Se si volessero eliminare i registri, segnarli dall’elenco Log e fare clic su Delete log nell’angolo inferiore destro della finestra per rimuoverli.

Non c’è molto da vedere sotto la scheda Settings dell’applicazione, tranne che le opzioni di aggiornamento a una versione più recente. Ci auguriamo che ulteriori impostazioni e opzioni verranno aggiunte quando il software uscirà dalla sua fase Beta.

Fake Antivirus Remover è un comodo strumento che può identificare e rimuovere i falsi antivirus presenti sul PC e può anche salvare il vostro duramente guadagnato denaro da questo tipo di truffe.

Il software funziona su Windows XP, Windows Vista, Windows 7 e Windows 8. Esso supporta le edizioni dell’OS sia a 32-bit che a 64-bit ed è scaricabile gratuitamente da questo link.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>