Yacy, il motore di ricerca peer-to-peer

Yacy, il motore di ricerca peer-to-peerYacy è un motore di ricerca creato sul peer-to-peer, ovvero sulla condivisione di informazioni da parte di più utenti; il programma, creato e sviluppato in Java, è open source, essendo stato rilasciato con licenza GPL.

Yacy, il motore di ricerca peer-to-peer: come funziona

Come specificato precedentemente, Yacy è un motore  di ricerca peer-to-peer in cui gli utenti sono obbligati a scaricare un software sia per la parte server che per quella client: il primo lato viene utilizzato per indicizzare le pagine web e condividere con il resto della community il database creato, viceversa, il lato client viene utilizzato per effettuare delle ricerche come in una normale pagina web o motore di ricerca.

Per i suddetti motivi, Yacy cresce proprio grazie ad i contributi offerti da ogni singolo utente che ha installato sul proprio sistema il software ad esso collegato; il peer, in questo modo, contribuisce ad estendere il database del servizio e favorisce un maggior numero di risultati alle ricerche effettuate dai singoli utenti.

Yacy, il motore di ricerca peer-to-peer: non esiste la censuraYacy, il motore di ricerca peer-to-peer

Nella maggior parte delle occasioni, che si voglia confermare o no, alcuni siti web o determinati contenuti, vengono completamente censurati per svariati motivi. In Yacy, il motore di ricerca peer-to-peer, questo non potrà assolutamente accadere; gli sviluppatori del servizio affermano infatti che, per la natura di Yacy stesso, i contenuti presenti al suo interno non potranno essere in nessun modo eliminati, e quindi soggetti a censura.

A detta del presidente di Free Software Foundation Europe, Karsten Gerloff, “Yacy è un importante tassello per comporre l’internet del futuro, composto solamente da sistemi peer-to-peer; non è infatti possibile usufruire di sistemi centralizzati da alcune multinazionali, poiché in base alla politica aziendale, determinate pagine o contenuti verranno sicuramente censurati“.

Yacy, il motore di ricerca peer-to-peer: come utilizzarloYacy, il motore di ricerca peer-to-peer

Per poter sfruttare tale invenzione, innanzitutto, è necessario scaricare il software a questo indirizzo; successivamente, una volta installato, non resterà che collegarsi alla seguente pagina web ed iniziare a sfruttare il nuovo motore di ricerca peer-to-peer. 

In seguito ad un breve test, personalmente, non ho potuto verificare risultati estremamente soddisfacenti; nonostante questo, è importante ricordare che Yacy è un progetto in crescita e potrà migliorare solamente con l’apporto di ogni singolo utente. A differenza di ogni altro motore di ricerca, infatti, questi non viene automaticamente aggiornato da un’azienda che permette l’indicizzazione di un maggior numero di pagine web; è il singolo utente, con la propria esperienza, a favorire lo sviluppo e la creazione di un sistema sempre migliore.

Secondo i dati rilasciati da alcuni sviluppatori del software stesso, il prodotto, distribuito secondo la licenza open source GPL, ha tutt’ora indicizzato circa 1,4 miliardi di pagine web, gestendo all’incirca 130’000 ricerche ogni giorno.

Yacy, il motore di ricerca peer-to-peer: le vostre considerazioni

Dopo aver compiutamente descritto Yacy, il nuovo motore di ricerca peer-to-peer, quali sono le vostre considerazioni? offrirete un’opportunità a questo servizio o lo scarterete completamente?

Yacy, il motore di ricerca peer-to-peer: approfondimenti

Per approfondimenti, ecco un interessante video in cui viene attentamente spiegato il funzionamento di Yacy, il motore di ricerca peer-to-peer.

 

Ti è piaciuto l'articolo?

  • Si, mi piace! --------------------->
  • No, non sono d'accordo perchè... -->

No comments.

Leave a Reply