Facebook a pagamento bufala ma non troppo

//Facebook a pagamento bufala ma non troppo

Facebook a pagamento bufala ma non troppo

Facebook a pagamento succederà mai oppure è una bufala? Non appena avrete letto questo titolo, vi sarete sicuramente detti: “Non ci credo”.

Da anni si spargono notizie che fanno pensare che, dato l’ormai pazzesco uso del Social Network in tutto il mondo, al famigerato Mark Zuckerberg (fondatore di FB) potrebbe balenare in mente proprio una cosa del genere, ovvero far diventare Facebook a pagamento. Ma questa notizia ormai gira da anni e si fatica a crederci.

Andiamo quindi a capire cosa può spingere il creatore del più famoso social network al mondo a rendere Facebook a pagamento prima o poi. Ci sono voi che costerà 16 euro al mese oppure che saranno a pagamento solo i gruppi del social network.

Facebook a pagamento è vero?

Facebook a pagamento non è un rumors, ma un presentimento dato l’ultimo test fatto da Mark Zuckerberg negli USA.

Leggi anche —>> Gruppi Facebook a pagamento come funzioneranno?

Sembrerebbe infatti che il creatore di Facebook potesse aver eseguito un test su una ristretta cerchia di persone in modo da capire se si può riuscire a far pagare ad gruppo di amici 1 dollaro a persona per mandarsi messaggi tra di loro via Facebook. Da ciò il suo messaggio su FB:

“Le ricerche hanno mostrato come imporre un costo su chi manda il messaggio – spiega in una nota Facebook – è il modo più efficace per scoraggiare messaggi non graditi e facilitare il recapito di quelli rilevanti e utili”

Insomma, rendere Facebook a pagamento alla fine consiste nel chiudere la chat pubblica e renderla accessibile solo dopo un pagamento: in questo modo si eviterebbero chat inutili e non graditi. Infatti, i messaggi provenienti da utenti sconosciuti sono archiviati in una cartella e il destinatario non riceve alcuna notifica al momento dell’arrivo.

Facebook vuole anche aumentare gli spazi pubblicitari presenti nella propria pagina e aggiungere alla chat dei filtri che consentano all’utente di scegliere chi può contattarlo e chi no: tutti servizi che potrebbero davvero rendere Facebook a pagamento. Ecco le ultime parole del produttore sul social network:

“La sperimentazione di questa funzionalità ha lo scopo di capire come affrontare le situazioni in cui gli algoritmi e le connessioni sociali non funzionano bene. Per esempio, se vuoi inviare un messaggio a qualcuno che hai sentito parlare durante un evento ma con cui non sei amico, o se vuoi parlare di un’opportunità di lavoro con uno sconosciuto, potrai usare questa funzione per raggiungere la loro casella di posta in arrivo. Il vantaggio per il destinatario è di ricevere messaggi solo da persone che hanno davvero qualcosa di importante da dire”.”

Facebook a pagamento conclusioni

Insomma, Facebook a pagamento è un rumor o realtà? Purtroppo al momento non si può sapere per certo, ma non appena avremo notizie sarete i primi a saperlo.

Restate aggiornati per avere notizie su Facebook a pagamento nel 2013

By |2019-01-09T20:08:33+02:00Gennaio 9th, 2019|Internet e Social|0 Comments

About the Author: